Cartelle > F-15 Eagle

F-15 Eagle --- Cartelle

tradotto da BabelFish

< F-14 Tomcat
F-16 Fighting Falcon >

F-15 Eagle

F McDonnell-Douglas F-15 Eagle, che ha appena iniziato il suo secondo decennio di servizio nell'ambito dell'aviazione militare US, fu concepito come cacciatore di superiorità aerea, sul modello del suo predecessore immediato alla fabbrica di Louis santo, F-4 Phantom. Come quest'ultimo, il F ha generato molte versioni derivate da quando ha fatto la sua comparsa nel Tactical Air ordine, ma non raggiungerà certamente lo osservò il grado di polivalenza cui Phantom ha fatto la prova. Tuttavia, la messa in servizio dell'alternativa biplace d'attacco e d'intercettazione F-15E aumenterà in modo importante delle capacità dell'aviazione militare US e permetterà a McDonnell-Douglas di proseguire la produzione di quest'aereo notevole di combattimento che è Eagle.

Lo sviluppo del F risale alla seconda metà degli anni 60 preoccupati dalla messa a punto Mig-23 dello "Flogger" e del MiG-25 "Foxbat" in Unione sovietica, i responsabili dell'aviazione militare US decisero di lanciare un programma di ricerca relativa ad un nuovo cacciatore. Benché avessero individuato l'esistenza di una nuova generazione di aerei combattimento sovietici abbastanza da a lungo, i servizi di informazioni americani ne non ebbero la conferma che all'estate di 1967. in luglio di quest'anno, infatti, due apparecchi sconosciuti furono presentati a Domodedovo, che induce l'aviazione militare US ad adottare misure immediate.

Rispondendo ai progressi più recenti compiuti nel settore della tecnologia aeronautica, che dispongono di una quantità impressionante di attrezzature elettroniche, l'intercettore realizzata da McDonnell-Douglas è dotato di un radar misti Hugues APG-63 ad impulsi Doppler, che gli permette di individuare e trarre su obiettivi situati più bassi di lui. Di una portata di 160 km, è in grado di proseguire apparecchi che volano a 15 m del suolo appena. Benché concepita per il combattimento aereo, la APG-63 comporti anche un certo numero di modi aria-terra, come la cartografia (per la navigazione) e la telemetria, che garantisce l'emissione automatica del carico offensivo. Quest'ultima possibilità è di rado utilizzata. Essendo il F destinato più a missioni di superiorità aerea che all'appoggio o all'attacco. L'elettronica aeronautica di quest'apparecchio comprende anche dispositivi di guerra elettronica, fra cui Northrop ALQ-135 (V), un sistema di brouillage per delusione capace di identificare tutte le minacce, influire loro su un ordine di priorità e prendere tutte le contromisure necessarie per fare faccia. Il pilota può così dedicarsi alla parte puramente tattica della sua missione. Il rivelatore digitale Loral ALR-56 è capace di individuare ogni radar ostile chiuso sull'aereo, che può vedere le sue capacità aumentate con l'utilizzo di sistemi montati fuori, come la carlinga di brouillage Westinghouse ALQ-119.

Benché costituisca un aereo interamente nuovo, il F presenti un certo numero di caratteristiche che ricordano F-4 Phantom II, suo predecessore di da McDonnell-Douglas. Tale è il caso del suo profilo a freccia moderata, che è tuttavia stabilito abbastanza su sulla fusoliera e presenta un dièdre negativo ristretto, costante su tutta la portata. In occasione della concezione del nuovo aereo di superiorità aerea dell'aviazione militare US, gli ingegneri hanno attribuito molto una grande importanza al fatto che quest'ultimo sarebbe destinato ad evolvere. Per questa ragione, si pronunciarono a favore di bocche d'alimentazione dell'aria bidiminsionali, che girano attorno ad un asse perpendicolare al piano di simmetria dell'apparecchio. Quando, alle velocità basse, l'incidenza di volo aumenta, le bocche d'alimentazione dell'aria si abbassano rispetto all'asse longitudinale dell'aereo, che permette di migliorare lo smaltimento attorno alle derive e diminuire la traccia. La visibilità è stata d'altra parte oggetto molto di una grande attenzione da parte dei tecnici. Il campo di visione verso la parte posteriore è quasi a 180°, ed il pilota è messo sotto una tenda praticamente sprovvista di importi.

La struttura del Eagle, benché convenzionale, faccia in gran parte appello al titanio, un materiale che conta per più del 26% nella massa totale della cellula. Quanto alla fibra di carbonio, è usata nella realizzazione del aérofrein e dei empennages, senza tuttavia superare più dell'dell'1% del totale.



Prove riuscite

F Il F prese l'aria per la prima volta il 27 luglio 1972 e, alla fine del 1974, la maggior parte delle prove importanti era stata condotta a termine. Il nuovo aereo fu allora essere destinato al Tactical Air ordine, la cui panoplia era già bene fornita. L'interesse che le più alte autorità americane prestavano al Eagle apparì chiaramente quando, il 14 novembre 1974, il presidente stesso degli Stati Uniti assisté alla ricezione della prima copia di quest'apparecchio, in questo caso una TF-15A, su base di Luke (Arizona). Questa macchina e coloro che suivèrent furono esaminate dal 555th Tactical Fighter Training Squadron (TFTS) del 58th Fighter Traing Wing (FTW), che cominciò immediatamente l'addestramento di questi piloti in previsione della loro qualificazione. In mezzo al 1975, il personale che doveva comporre il primo wing operativo su Eagle aveva raggiunto la base di Luke. Ma il ritmo delle uscite rimase abbastanza debole, tanto che i piloti non avevano raggiunto il livello voluto alla fine della prima fase della loro trasformazione. Il TAC ne non si interruppe per altrettanto il programma che aveva definito ed il primo F entrò in servizio nell'ambito dei 27 Tactical Fighter Squadron (TFS) del 1st Tactical Fighter Wing (TFW), a Langley AFB (Virginie), il 9 gennaio 1976..72 altre macchine andavano seguire e, alla fine del 1976, due squadrons supplementari (il 71st e 94th TFS) avevano ricevuto la loro dotazione in Eagle. Il 1st TFW era ora interamente fornito e due delle sue unità, il 27th e 71st TFS, furono dichiarate operative. Incaricato di procedere all'addestramento dei piloti del primo wing d'oltremare trasformato su F, il 94th TFS ottenne questo statuto soltanto all'inizio dell'anno successivo.

I gruppi di manutenzioni del 36th TFW basato a Bitburg, in Germania dell'Ovest, si familiarizzarono con Eagle a Langley AFB a decorrere da settembre 1976. La consegna di quattro F, che intervenne all'inizio del 1977, permesso ai piloti di quest'unità di cominciare la loro formazione. Quelli del 525th TFS arrivarono a Langley tra gli ultimi mesi del 1976 e diventarono atti a condurre missioni di combattimento in mezzo a gennaio 1977, epoca alla quale il 36th TFW esaminato i suoi F. Nell'aprile 1977, dopo che l'addestramento aveva preso fine, 20 F-15A e tre F-15B attraversarono l'Atlantico e raggiunsero Bitburg senza encombre. Gli altro due squadrons del 36th TFW conobbero lo stesso avanzamento, 53rd la TFS che termina il suo spiegamento in Germania nel luglio 1977 ed il 22nd TFS tre mesi più tardi.



Produzione continua

F La regolarità delle consegne di F-15A permessi agli altri due wings del Tactical Air ordine e ad un squadron dell'aviazione militare US di fornirsi tra il 1977 ed il 1979. La produzione passò in seguito alla F-15C ed alla F-15D, una versione biplace del primo.

Effettuando il suo volo iniziale il 27 febbraio 1979, il F fu la principale versione costruita nel corso degli anni che seguirono. Benché non presenti alcuna differenza esterna con il F, questo modello è dotato di un'alternativa migliorata del radar APG-63 e dispone di una capacità in combustibile aumentata. Inoltre, è capace di portare via il contenitore FAST (fuel And Sensor Tactical), nel quale sono depositati 2.270 kg di combustibile, e di numerosi captatori (macchine fotografiche di riconoscimento, attrezzature radar ed infrarosse, rivelatori di radar, illuminateurs a laser e macchine fotografiche di televisione molto a debole livello di luce). Le capacità del Eagle hanno potuto pertanto essere considerevolmente aumentate.

Essendo lo spiegamento operativo del F-15C e del F-15D cominciò nel 1979, il 18th TFW, basato a Kadena, nell'isola di Okinawa, la prima unità fornita di quest'apparecchi, tra settembre 1979 e aprile 1980.

I F diventati disponibili a seguito dell'entrata in servizio del F-15C furono destinati ad altre unità, questo modo di procedere che offre all'aviazione militare US l'opportunità rééquiper quelle che garantivano la difesa aerea degli Stati Uniti. Dotato soprattutto di Convair F-106A delta Dart, un intercettore di grande qualità ma allora superato, queste formazioni avevano grande bisogno di ricevere materiale nuovo e meglio adeguato al loro compito. Il processo cominciò nell'agosto 1981, epoca alla quale il 48th Fighter Interceptor Squadron dell'Air Defense Tactical Air ordine, basato a Langley AFB, tenne conto della sua primo F-15A. Questo squadron diventò operativo nel 1982 ed il 318th FIS, di McChord, sopravvive nel 1983. Un piano prevede di trasformare tre altri squadrons di quest'ordine negli anni futuri. Passata su F-15A nel 1984, Air Defense Weapons Center de Tyndall AFB (Floride), è soprattutto destinata all'addestramento. Oltre al loro compito essenziale, che consiste nel opporsi ad ogni minaccia aerea che pesa sul territorio americano, squadrons del'ADTAC devono essere usati nella lotta antisatellite grazie ai missili ASAT di cui saranno forniti in un futuro prossimo. 36 Eagle sarà dotato di quest'arma sviluppata dalla ditta Vought.

L'aviazione militare US deve anche tenere conto di 392 copie di una versione d'attacco e di divieto qualsiasi tempo alla quale è stata attribuita la denominazione di F-15E ma che McDonnell-Douglas chiama più volentieri Strike Eagle. Avendo prese l'aria per la prima volta l'8 luglio 1980, quest'apparecchio, realizzato sui fondi privati della ditta americana, dispone di diversi miglioramenti, in particolare in materia di radar e d'elettronica aeronautica. Interessandosi molto rapidamente alla macchina, l'aviazione militare US chiederà la sua valutazione comparativa con Dynamics generale F. Condotte a Edwards AFB durante l'anno 1983, queste prove arrivarono ad un comando fermo delle autorità. Le consegne del F-15E, che deve prendere il cambio del General Dynamics F-111, cominceranno certamente nel 1988. Le principali attrezzature portate via dal nuovo aereo saranno la carlinga di navigazione e d'attacco di notte LANTIRN, dei captatori ad infrarossi diretti verso la parte anteriore, dei rivelatori di radar, degli schermi cartografici digitali, il radar APG-71 collimateur testa alta. Inoltre, il F sarà fornito di missili aria aria a portata media AIM-120 e di AIM-9L Sidewinder ad orientamento infrarosso.

Benché Eagle sia stato realizzato soprattutto per servire nell'aviazione militare US, il governo americano ha acconsentito alla sua esportazione in molti paesi, di cui Israele, il Giappone e l'Arabia Saudita.

I F ed i F acquisiti dallo Stato ebreo nel quadro del programma Peace Fox sono arrivati nel paese a partire dal 1976 e sono stati utilizzati in operazioni per la scorta degli aerei d'attacco e di riconoscimento della forza aerea israeliana. Queste macchine hanno affrontato a diverse riprese il MiG-21 e MiG-23 Syriens sopra il Libano, in particolare nel 1982, nel corso dell'operazione pace in Galilea, dando piena e piena soddisfazione ai loro utenti. Inoltre, hanno accompagnato i F che hanno condotto l'incursione contro la centrale nucleare irachena di Osirak, dopo 1000 km di Israele, il 7 giugno 1981.

Quanto al F di cui il Giappone si fornisce, si differenziano del F-15C soltanto con alcune trasformazioni delle attrezzature elettroniche. Infine, la principale missione delle F-15C e F-15D che l'Arabia Saudita deve considerare sarà la difesa aerea dei paesi.


Fatte scoprire questa località


©2000-2018 Olivier
ogni diritto riservato
CNIL : 844304

175 messages dans le Livre d'or.
854 commentaires vidéos.
Page générée en 0.006385087966s.
Il numero massimo di utenti : 127 il 27 Septembre 2007 à 22:02:33
-- 1 visitatori --

Version Mobile Tweeter Partagez moi sur Viadeo Partagez moi sur Facebook
FR EN DE IT SP PO NL