Cartelle > F-14 Tomcat

F-14 Tomcat --- Cartelle

tradotto da BabelFish

< F-117 NightHawk
F-15 Eagle >

F-14 Tomcat

F Sotto numerosi aspetti, Grumman F-14 Tomcat è certamente il migliore intercettore al mondo. La prova della sua capacità risiede, in primo luogo, nella stirpe impressionante di cacciatori imbarcati realizzati dal suo produttore da un'epoca che risale bene prima della seconda guerra mondiale. Le più conosciute tutte queste macchine uscite da Bethpage sono la F6F Hellcat, la F7F Tigercat e la F9F Panther, primo apparecchio a reazione costruisce da parte della ditta americana ed il cui numero di vittorie ottenute durante la guerra della Corea, dal 1950 al 1953, è stato impressionante.

Gli avversari potenziali degli Stati Uniti obnubilés dall'eredità del Tomcat, ma le tradizioni d'efficacia e d'affidabilità di cui enorgueillit Grumman si è ricevuto una conferma luminosa con il F. Due di quest'aerei che appartengono al Squadron VF-41 del US Navy infatti sono riusciti a distruggere, sopra il golfo di Syrte, nell'agosto 1981, due Sukhoi Sapere-22 libici. I missili aria aria ad autodirecteur infrarosso che utilizzarono in questa occasione gli apparecchi americani non costituiscono in realtà che una parte dell'importante panoplia d'armamento che Tomcat può portare via.



Sistema di condotta di TIR

F Primo la F-14A effettuerà il suo volo iniziale il 21 dicembre 1970 dal terreno del produttore di Calverton, ma si schiacciò al suolo alcuni giorni più tardi, a seguito di una rottura delle canalizzazioni idrauliche. Le condutture in acciaio del primo prototipo furono sostituite da elementi in titanio, ed il secondo prototipo lasciò il suolo a sua volta il 24 maggio 1971. Il F andava condurre i suoi primi appontaggi e catapultages dal porte-avions USS Forrestal nel giugno 1972.

Secondo aereo alla geometria variabile costruisce in serie nel mondo occidentale, Tomcat è caratterizzato da una cinematica di profilo che offre il vantaggio di ridurre i problemi di stabilità durante i cambiamenti di configurazione. Con una freccia minima, l'apparecchio possiede buone prestazioni al decollo ed all'appontaggio, un raggio d'azione accettabile in volo subsonico ed un'importante autonomia in missione di copertura aerea. La freccia massima, da parte sua, garantisce ai F-14 di prestazioni eccellenti in volo transonico ed in volo supersonico.

Il F è uno dei soli, fra tutti gli aerei attuali, a potere riempire missioni d'intercettazione a breve, media e lunga distanze grazie ad una gamma di mezzi diversi di cui ogni componente è adattata ad una missione particolare. Così, mentre la AIM Sidewinder è destinata al combattimento a breve distanza, la AIM F Sparrow è utilizzata a portata media. Hugues AIM-54 Phoenix è senza domanda più efficiente suscettibile di essere usata dal Tomcat; è capace di raggiungere obiettivi situati a oltre 160 km. Infine, per il combattimento tournoyant, il cacciatore imbarcato del Navy US è fornito di un cannone M61A-1 Vulcan di 20 mm, fornito in ragione di 675 colpi.

Senza l'esistenza di un sistema d'arma efficace, l'armamento più potente non servirebbe a nulla. Quest'osservazione è particolarmente valida per il F, che è stato dotato di un sistema di condotta di TIR Hugues AWG-9, capace di individuare obiettivi situati a oltre 185 km. Provenendo dal progetto F-111B, incentivato da General Dynamics e Grumman ma mai condotto a termine, la AWG è stata installata sul Tomcat alla fine dell'anno 1968, contemporaneamente al reattore a doppio flusso TF30 ed il missile AIM-54 Phoenix. Elemento più notevole del F, la AWG è in grado di situare obiettivi volanti a bassa ed ad alta altitudine, e, quando opera in modo di prosecuzione e di balayage, di ricercare altre minacce potenziali pur seguendo simultaneamente 24 obiettivi; può dirigere su sei fra esse dei missili AIM-54A e due Sidewinder.

Le prove operative del missile Phoenix permisero di stabilire un certo numero di record. Quello delle distanze intervenne il giorno dove una macchina di questo tipo fu trarre contro una macchina determina che simula un bombardiere sovietico "Backfire" situato a 205 km. Il missile percorso 135 km per raggiungere il suo obiettivo, che volava alla velocità di Mach 1,5. Il F si rivelò anche capace di distruggere un missile di crociera liberando una Phoenix contro un obiettivo che evolve a 15 m d'altitudine alla velocità di Mach 0,75 (il TIR fu iniziato ad una distanza di 40 km). L'impresa più straordinaria fu quello durante il quale sei missili furono spediti in 38 secondi contro obiettivi diversi. Quattro di loro andavano infine da conto toccare il loro obiettivo.



Problemi di propulseurs

F Se l'integrazione dei sistemi di condotta di TIR non pose, a prima vista, problemi, tutti gli aspetti del programma del Tomcat non si rivelarono così positivi. Il reattore TF30 che azionava quest'apparecchio fu una fonte costante di difficoltà per gli ingegneri, e rari erano allora coloro che si rischiavano di considerare la combinazione di questo motore e della cellula del nuovo aereo come un successo. In realtà, Navy US si era lagnato di questo propulseur fin dall'inizio, deplorando in particolare i diversi guasti di turbine ai quali i suoi equipaggi erano stati confrontati. Gli sforzi intrapresi per porre fine a questa situazione difficile diedero esito positivo alla realizzazione di nuove alternative del TF30; lo resta però di quanto l'affidabilità, la durata di vita e la disponibilità di questa macchina furono sempre più le ridotte. Questa situazione portò Navy US ad acquisire una versione migliorata della Tomcat dotata di General Electric F110, fra cui le prove in volo, nel 1981-1982. Le sperimentazioni condotte con la F101DFE (Derivative Fighter engine), un propulseur derivato dal F110, mostrare che le prestazioni del Tomcat si miglioravano chiaramente, e ciò nei vari settori di volo. Nel 1982, i responsabili della marina americana autorizzarono lo sviluppo di questo motore, che iniziò a essere montato sul Tomcat di serie a partire da 1984. che offre una spinta superiore a quella del suo predecessore, F110 sarà installato innanzitutto sul F (più), da cui le consegne devono cominciare 1988. La produzione riguarderà in seguito la versione definitiva F-14D, che sarà fornito di un'elettronica aeronautica digitalizzata e di un radar migliorato. Il programma di fabbricazione attuale prevede che la costruzione del F-14A prendere fine con l'uscita delle catene di Calverton della 570e copia di serie. Dopo la produzione di 29 F-14A (più), Grumman si lancerà nell'assemblaggio del F-14D, di cui Navy US ha comandato quasi 300 unità. Le consegne di questo modello, che sarà prodotto fino al 1998, avranno certamente luogo all'inizio del prossimo decennio.

Eccetto l'adozione di una nuova alternativa del reattore a doppio flusso TF30, il F ha subito soltanto poche modifiche dalla sua entrata in servizio, intervenuta alla fine del 1972 nell'ambito del Squadron VF-124, basato a NAS Miramar (California). Dal punto di vista degli equipaggi, uno dei cambiamenti più significativi è stato la messa in atto del Northrop AXX-1, un sistema di televisione che permette di identificare gli obiettivi potenziali a distanze molto più importanti che prima. Ciascuno dei due abitacoli del Tomcat è stato fornito di uno schermo che offre immagini eccellenti di obiettivi situati fuori del campo visivo del pilota e dell'operatore radar. Disponendo di alcune capacità di prosecuzione, la AXX offre la possibilità di ottenere punti di vista molto avvicinati o in grande angolo dell'aereo situato.

Tomcat ha anche guadagnato in efficacia con l'utilizzo di versioni nuove e più sofisticate dei missili che portava via alla partenza. Un modello migliorato della Phoenix, la AIM-54C, è entrato recentemente in servizio; fornita di un'elettronica aeronautica digitalizzata e che beneficia di una resistenza più elevata alle contromisure elettroniche, questa macchina è fornita di un razzo di prossimità più sensibile e dispone di una portata superiore a quella dei suoi predecessori. I miglioramenti portati al missile a breve portata Sidewinder ed al missile a portata media Sparrow hanno portato rispettivamente la realizzazione delle alternative AIM-9M ed AIM-7M, che possiedono più grandi possibilità di raggiungere il loro scopo. In un futuro vicino, Tomcat sarà dotato del missile a portata media guidato da radar Hugues AIM-120A, più conosciuto sotto la denominazione di AMRAAM (Advanced Medium-Range Air-to-Air missile). Dovendo entrare presto in servizio, la AIM-120A rappresenta, con una velocità più elevata, una testata più potente, una più grande precisione ed un razzo di prossimità migliorata, un progresso significativo rispetto al Sparrow.



Tomcat in servizio

F L'inizio della carriera operativa del Tomcat romand almeno del settembre 1974, epoca alla quale aereo fu preso in conto da Squadrons VF-1 e VF-2, imbarcati tutti due sul porte-avions Enterprise (CVN-65). Quest'edificio rientrava appena di una campagna di otto mesi nel Pacifico che due formazioni della flotta dell'Atlantico, loro Squadrons VF-14 e VF-32, spiegati a bordo del USS John F. Kennedy (CV-67), riceveva le loro primi F-14A. Da allora, 18 unità del Navy US sono state trasformate su quest'apparecchio, essendo Tomcat destinato al Navy Reserve: Squadron VF-301, installato a Miramar, ne prese consegna alla fine del 1984, e Squadron VF-302 ne fu dotato in 1985. due formazioni d'addestramento che non operano su porte-avions, Squadrons VF-101 e VF-124, che appartiene rispettivamente alla flotta dell'Atlantico ed a quella del Pacifico, è passata su F. All'inizio del 1985, quasi 10 anni dopo l'arrivo del primo Tomcat in unità, squadrons forniti di quest'aereo avevano effettuato 42 giri di operazioni oltremare. Il cacciatore messo a punto da Grumman aveva allora sostituito in prima linea diverse macchine superate, fra le quali apparivano McDonnell-Douglas F-4 Phantom.

Oltre alle missioni d'intercettazione, il F garantisce, in attesa dell'entrata in servizio della versione specializzata dello McDonnell-Douglas Hornet, la RF, l'essenziale delle uscite di riconoscimento del Navy US. Una cinquantina di F-14A sono stata così fornita della carlinga TARPS (Tactical air reconnaissance Pod System), che comprende una macchina fotografica obliqua o verticale CAI KS-87B, una macchina fotografica panoramica Fairchild KA-99 e sistemi di balayage ad infrarossi Honeywell AAD-5. Rappresentando soltanto un debole aumento della massa offensiva dell'aereo, la TARPS permette di ottenere immagini molto di buona qualità.

L'entrata in servizio operativo di questo dispositivo ha cominciato nel 1982, ed il suo utilizzo si è esteso ad undici squadrons, cosa che offre la possibilità ad ogni carrier aria wing di mettere in linea almeno tre apparecchio di riconoscimento destinati ad uno o due squadrons. I piani elaborati inizialmente dal Navy US contavano sull'acquisizione di 49 F forniti del TARPS, le operazioni di trasformazione erano affidate alla ditta Grumman. Recentemente, tuttavia, i responsabili della marina americana hanno preso la decisione di modificare tre aerei supplementari di modo che Navy Reserve Squadron VF-302 possa allineare apparecchi di riconoscimento.



Un solo cliente straniero

F Bene che sia capace di fare fronte a minacce a breve, media e lunga distanze, il F ha conosciuto soltanto un successo molto limitato ad esportazione, la maggior parte poiche'dei clienti eventuali hanno preferito comperare cacciatori di superiorità aerea come il F Eagle. In realtà, Grumman ha registrato un solo mercato all'estero, cosa che sembra avere bene sistemato il governo americano, interessato di mettere nella misura del possibile, ma segreto di quest'aereo al riparo da qualsiasi indiscrétion. Si tratta dell'Iran di prima della rivoluzione islamica, che comandò 80 Tomcat nel 1974-1975 e di li tenne conto tra gennaio 1976 e luglio 1978. consegnati contemporaneamente a 424 missili aria aria AIM-54A Phoenix, quest'apparecchi furono incaricati dell'intercettazione del Mikoyan-Gourevitch MiG-25 sovietici che sorvolare regolarmente il territorio iraniano. Nel 1979, quando il chah abbandonò il potere, la forza aerea iraniana aveva ricevuto soltanto 270 delle Phoenix che aveva acquisito. Tomcat fornì quattro squadroni distribuiti tra le basi di Shiraz e di Khatami, ma la maggior parte delle 75 copie ancora in stato è inchiodata al suolo in mancanza di parti di ricambio. La maggior parte delle operazioni aeree condotte dall'aviazione iraniana nella guerra terribile che oppone a Teheran a Bagdad a decorrere da settembre 1980 ritorna al F-4 Phantom II ed alle F-5E Tiger II. Tomcat iraniani è stato usato generalmente, a causa della portata del loro radar, come piattaforma d'individuazione lontana; hanno tirato soltanto molto poco missile Phoenix.


Fatte scoprire questa località


©2000-2018 Olivier
ogni diritto riservato
CNIL : 844304

175 messages dans le Livre d'or.
854 commentaires vidéos.
Page générée en 0.005072832107s.
Il numero massimo di utenti : 127 il 27 Septembre 2007 à 22:02:33
-- 1 visitatori --

Version Mobile Tweeter Partagez moi sur Viadeo Partagez moi sur Facebook
FR EN DE IT SP PO NL